Affrontare le situazioni difficili che si presentano nei nostri studi

Il tempo è inesorabile e vola in modo incredibile! Vola più che altro per coloro che hanno sempre molto da fare. Questa è la sensazione che ho in questi giorni ed è tutta dovuta al bel tempo! Eh si, sento che l’estate sta arrivando e molte cose devono essere concluse o ben orchestrate per il prossimo autunno. E tra queste ce ne è una di cose che sono praticamente pronte e completate: il 6° Corso AIGE di Firenze che si terrà a Novembre prossimo.

È il nostro Corso residenziale, un piccolo grande fiore all’occhiello della nostra Società. Assieme al Consiglio Direttivo è stato preparato il programma che quest’anno è dedicato alla perimenopausa e menopausa. Abbiamo voluto pensare in modo critico ma costruttivo l’approccio al Corso. Ci sarà sempre lo schema classico, che molti di voi conoscono da tempo, ed i temi sono pensati per dare al ginecologo gli strumenti di indagine clinico-anamnestica poter veramente affrontare nella prevenzione e poi col trattamento le nostre pazienti.
Il programma preliminare è già on-line; il titolo è stato scelto per dare un chiaro segnale di cosa offre il Corso: Premenopausa e menopausa: capire per risolvere. Capire le situazioni cliniche per poi affrontarle e risolverle con e per la paziente. Ci dobbiamo ricordare sempre che la nostra professione è in costante crescita ed evoluzione.

Un Corso come si deve per affrontare le molte situazioni difficili che si presentano nei nostri studi

Nulla di ciò che mi è stato insegnato durante la scuola di specializzazione che ho fatto io ormai 26 anni fa è rimasto immutato, tutto è evoluto, anche le cose più semplici e banali. Questi corsi servono a garantire l’upgrade di noi professionisti, di noi medici delle donne, consentono di metterci al pari coll’evolvere della medicina, della nostra specialità. Tratteremo della fertilità in tarda età, del cervello, del metabolismo scheletrico, della sessualità, del rischio oncologico, delle strategie terapeutiche a cavallo tra integrare e sostituire con ormoni, della terapia sostitutiva per le donne “complicate” …insomma un Corso come si deve per affrontare le molte situazioni difficili che si presentano nei nostri studi.

Il Corso è accreditato per ben 17.5 crediti ECM! un corso quindi che offre una preparazione come pochi altri, e come sempre sarà una occasione per incontrare gli esperti di questo settore della nostra cultura medica.
Prof. Alessandro D Genazzani

La logica per la scelta dell’inositolo nei casi di ovaio policistico (PCOS)

{ITA} Gli studi degli ultimi dieci anni hanno evidenziato come indipendentemente dall’essere magri o sovrappeso/obese molte pazienti con PCOS abbiano una alterata insulino sensibilità (o una aumentata insulino resistenza). Questo fatto aumenta in queste pazienti il rischio di sviluppare un diabete tipo 2 col passare degli anni. Per questo si è iniziato ad usare non solo gli ipoglicemizzanti orali come la metformina ma, per evitare i suoi eventuali effetti collaterali, si sta usando anche gli inositoli. Nell’uomo quelli biologicamente attivi sono 2: il mio-inositolo (MYO) e il d-chiro-inositolo (DCI), tra loro stereoisomeri. Il MYO è il precursore del DCI ed il precursore dell’inositolo trifosfato (PI3P) che è il secondo messaggero intracellulare post recettoriale non solo dell’insulina ma anche del TSH e del FSH. Il DCI deriva dal MYO per conversione tramite una epimerasi. Molti studi hanno evidenziato potenziali benefici dall’uso degli inositoli nelle pazienti PCOS. Questa review si prefigge di dare indicazioni al loro corretto uso.


{ENG} Studies over the last decade have demonstrated that some polycystic ovary syndrome (PCOS) patients have abnormal insulin sensitivity (insulin resistance), independently from being overweight or obese. This induces the risk of developing type 2 diabetes in such PCOS patients. The use of insulin sensitizers (i.e. metformin), reduces such metabolic, and most hormonal, impairments. As metformin often induces side effects, new integrative strategies have been proposed to treat insulin resistance, such as the use of inositols. Such compounds are mainly represented in humans by two inositol stereoisomers: myo-inositol (MYO) and D-chiro-inositol (DCI). MYO is the precursor of inositol triphosphate, a second messenger that regulates thyroid-stimulating hormone (TSH) and FSH as well as insulin. DCI derives from the conversion of myo-inositol via an insulin-dependent pathway. Several preliminary studies have indicated possible benefits of inositol therapy in PCOS patients, and this review aims to give clinical insights for the clinical use of inositol in PCOS.

In questi mesi si parla di..

Salute della donna. Vivono più degli uomini ma la percezione del loro stato di salute è peggiore. Fumano di meno ma fanno poco sport e molte malattie colpiscono più loro che i maschi
Identificata una radice genetica nell’anoressia: è una malattia psichiatrica ma anche metabolica
Un mondo di falsi magri a rischio come i veri grassi
Tumore alle ovaie: i sintomi, le cause e la curaseno
In Usa le donne fanno più figli dopo i 30 anni, è la prima volta
Alzheimer, verso un test della saliva per diagnosi precoce

Abstract selezionati

  • Adam Czyzyk , Agnieszka Podfigurna , Andrea Riccardo Genazzani, Blazej Meczekalski

    The role of progesterone therapy in early pregnancy: from physiological role to therapeutic utility
    Gynecological Endocrinology 33: 421-424, 2017

  • Xueyan Bai, Yang Zhang, Shan Liu, Danni Qu, Hui Su, Haiying Ren & Yuan Li
    The decline in serum estradiol on the second day after oocyte retrieval affects the outcome of IVF/ICSI-ET treatment in high ovarian responders
    Gynecological Endocrinology 33: 452-457, 2017

  • Kathryn E. Ackerman, Sarah L. Berga, Jay R. Kaplan, George Mastorakos, Madhusmita Misra, M. Hassan Murad, Nanette F. Santoro, Michelle P. Warren
    Functional Hypothalamic Amenorrhea: An Endocrine Society Clinical Practice Guideline
    J Clin Endocrinol Metab (2017) 102 (5): 1413-1439

  • Lindsey A. Sjaarda, Rose G. Radin, Robert M. Silver,Emily Mitchell, Sunni L. Mumford, Brian Wilcox, Noya Galai, Neil J. Perkins, Jean Wactawski-Wende, Joseph B. Stanford, Enrique F. Schisterman
    Preconception Low-Dose Aspirin Restores Diminished Pregnancy and Live Birth Rates in Women With Low-Grade Inflammation: A Secondary Analysis of a Randomized trial
    J Clin Endocrinol Metab (2017) 102 (5): 1495-1504 Download

  • Jane A. Cauley, Michelle E. Danielson, Guru Rajesh Jammy, Doug C. Bauer, Rebecca Jackson, Jean Wactawski-Wende, Rowan T. Chlebowski, Kristine E. Ensrud, Robert Boudreau
    Sex Steroid Hormones and Fracture in a Multiethnic Cohort of Women: The Women’s Health Initiative Study (WHI)J Clin Endocrinol Metab (2017) 102 (5): 1538-1547

  • Kristy A. Brown, Neil M. Iyengar, Xi Kathy Zhou, Ayca Gucalp, Kotha Subbaramaiah, Hanhan Wang, Dilip D. Giri, Monica Morrow, Domenick J. Falcone, Nils K. Wendel, Lisle A. Winston, Michael Pollak, Anneloor Dierickx, Clifford A. Hudis, Andrew J. Dannenberg
    Menopause Is a Determinant of Breast Aromatase Expression and Its Associations With BMI, Inflammation, and Systemic MarkersJ Clin Endocrinol Metab (2017) 102 (5): 1692-1701

  • Carole R. Mendelson, Alina P. Montalbano, Lu Gao
    Fetal-to-maternal signaling in the timing of birthJournal of Steroid Biochemistry & Molecular Biology 170 (2017) 19–27

  • Richard J. Santen, Yan Song, Ji-ping Wang, Wei Yue
    Preclinical breast effects of a tissue selective estrogen complex (TSEC) including conjugated estrogen with bazedoxifeneJournal of Steroid Biochemistry & Molecular Biology 170 (2017) 61–64

6° Corso AIGE